Ci sono alcune cose che si possono fare per aiutare il cane displasico:

  • Se sospettate che il vostro cane abbia la displasia dell’anca, rivolgetevi immediatamente al veterinario per ridurre al minimo le alterazioni degenerative delle articolazioni, dal momento che il problema tende a peggiorare con il tempo.
  • Tenete sotto controllo il peso del cane ed evitate l’obesità; se il cane è troppo grasso chiedete consiglio al veterinario per un piano di riduzione del peso.
  • Evitate gli esercizi faticosi, ma fornire regolarmente un moderato esercizio fisico.

 

Perché alcuni cani hanno dolore già da cuccioli, mentre altri non manifestano dolore fino in tarda età?

I cani possono presentare diversi gradi di displasia ed è il peso del cane che fa la differenza (un cane più leggero può tollerare più a lungo una malformazione dell’anca). La massa muscolare che sostiene il peso del corpo, infatti, è maggiore in un cane giovane e contribuisce a ridurre lo stress sulle ossa. Tuttavia, alcuni cani hanno segni radiografici molto gravi e senza praticamente alcun sintomo, mentre altri mostrano lievissimi cambiamenti radiografici e manifestano grossi segni di disagio. Non si conosce il motivo per cui non esiste una correlazione tra le radiografie e il dolore effettivamente manifestato alla visita clinica.